ANCH’IO POSSO COMUNICAARE

ANCH’IO POSSO COMUNICAARE è un progetto che nasce dalla volontà di alcuni nostri genitori che, riscontrando sui propri figli gli effetti della CAA secondo l’approccio c.m.i. della Dottoressa MariaLuisa Gava, hanno voluto dare la possibilità ad altri bambini, genitori, opertatori ed insegnanti di conoscere questo metodo utilissimo e fondamentale soprattutto per coloro cui il linguaggio verbale è compromesso per via della patologia invalidante.

Una delle difficoltà maggiori che noi genitori di bambini disabili dobbiamo affrontare è spesso l’impossibilità di comunicare con i nostri figli il quale handicap li porta a NON ESSERE DEI COMUNICATORI VERBALI. E questo per NOI è un enorme scolgio dato che NOI siamo e viviamo in un mondo il cui la comunicazione è prettamente legata al verbale.
E’ necessario quindi dare prima di tutto uno strumento efficace ai nostri figli, ed è altresì necessario istruire noi stessi a questo strumento.

Il progetto è stato sviluppato in maniera globale, in modo che venisse applicato all’interno della scuola, conivolgendo oltre che el famiglie del bambino stesso, gli insegnanti di SOSTEGNO, di RUOLO, i TERAPISTI (Neuropsichiatri, Fisioterapisti, Logopedisti), ASSISTENTI SOCIALI, PSICOLOGI … insomma le figure che fanno parte del quotidiano dei nostri bimbi speciali.
Iniziato nell’anno scolastico 2011/2012 e terminato in questa sua prima fase con l’anno scolastico 2012/2013, ha coinvolto 13 bambini frequentanti la scuola dell’infanzia e la scuola primaria, con diverse disabilità ma tutti con assenza o difficoltà di linguaggio verbale.

Lo scopo principale dell nostra Associazione era quello di introdurre questa metodologia all’interno della scuola sia come approccio per la comunicazione coi bambini con assenza di linguaggio da parte di tutti coloro che li circondano e sia come strumento e metodo aggiunto all’insegnamento, in particolarmodo all’apprendimento della realtà che circonda il bambino.
Il progetto ha fatto si che in questi primi due anni di avvio, gli insegnanti con i terapisti e la dottoressa Gava potessero confrontarsi e lavorare in modo specifico sui bambini inseriti nel progetto, formandosi comunque allo stesso tempo su l’approccio a diverse problematiche non presenti sul bambino che in quel momento seguivano direttamente.
C’è stato così un grande scambio da parte di tutti arrivando perciò a tutelare ed istruire al meglio anche le famiglie su come poter lavorare per comunicare con i loro figli.

Oggi abbiamo raggiunto quidni il nostro principale obiettivo facendo si che questa metodologia molto efficace venisse introdotta nella scuola, e grazie alla collaborazione con la Direzione Didattica di Montichiari e con il Comune di Montichiari non ci si è fermati solo all’aspetto introduttivo, c’è stata una vera e prorpia formazione di insegnanti e terapisti che oggi costituiscono una equipe a cui tutti all’interno di questa rete posso attingere. Quindi una FONTE per TUTTI gli alunni con disabilità verbali di ogni ordine e grado, e conseguentemente per le loro famiglie.

Siamo convinti in modo assoluto della necessità di dover proseguire per questa strada affinchè anche sull’aspetto della comunicazione ci sia davvero integrazione. Per questo la nostra Associazione continuerà a porsi come fondamentale obiettivio il promuovere questo tipo di progetti.

Puoi leggere l’intero progetto QUI (pdf file)

Dispensa per gli insegnanti QUI (pdf file)

 

Nell’anno scolastico 2015/2016, LA FORMAZIONE SULLA C.A.A. (metodo c.m.i.) diventa parte integrante del Piano Triennale dell’Offerta Formativa dell’Istituto comprensivo 2 di Montichiari ed entra a far parte del curricolo formativo degli insegnanti che hanno partecipato al percorso di ricerca-azione del progetto “anch’io posso comuniCAAre”.

Articolo sulla giornta conclusiva del progetto per l'anno scolastico 2015/2016 a cura dell'Ins. Spicarelli Fabio